Smacchiare i tessuti: a ogni macchia il giusto trattamento

Se vogliamo che il risultato sui nostri capi sia impeccabile è necessario, prima del lavaggio a secco o in acqua, identificare le macchie e procedere con il pretrattamento o pre smacchiatura.

Per risparmiare tempo e, è il caso di dirlo, denaro, è buona abitudine, utilizzare sempre, in presenza di macchie, degli smacchiatori specifici.

Prima di iniziare qualsiasi trattamento è bene sapere che le macchie hanno diverse nature e composizioni, ma le categorie principali sono principalmente due: macchie grasse e macchie magre. Le macchie grasse sono di natura oleosa (es: olio, sebo, morchia, burro, cipria, creme, rossetto, ecc.…) e sono le più semplici da eliminare nel lavaggio a secco grazie ai solventi clorurati e similari mentre nel lavaggio ad acqua è possibile rimuoverle grazie ai tensioattivi che si attaccano allo sporco e lo trascinano via nel bagno di lavaggio.

Le macchie magre possono essere di origine tanninica (ossia le macchie “colorate” come vino, aceto, birra, caffè, frutta, ecc…) o enzimatica (ossia quelle di natura proteica come salse, uova, gelato, latte, ecc.). Nel lavaggio a secco le macchie magre non possono essere rimosse dai solventi per questo bisogna utilizzare degli additivi. Rampi offre un’ampia gamma di smacchiatori specifici per ogni tipo di macchia con la linea degli SMACC o i rafforzatori del lavaggio come il TERGISEK o il PRESEK. Nel lavaggio ad acqua questo tipo di macchie può essere rimosso utilizzando detergenti enzimatici o sbiancanti a base di ossigeno come il nostro OXILITEX o OXITEX oppure spruzzando direttamente sulle macchie smacchiatori concentrati a base di tensioattivi e solventi non dannosi per l’ambiente come i nostri CLEANTEX Spray e CLEANTEX NO GAS.

E ricordate sempre ogni tessuto reagisce in modo diverso agli smacchiatori per cui è sempre bene testare la solidità dei tessuti e dei colori in una zona nascosta del capo!!!